Lettera a Donald Trump in risposta alle sue dichiarazioni di Fidel (non ufficiale italiano)


fidel-concentracion

Poco tempo dopo della pubblicazione di un Tweet ammirativo per la morte di Fidel Castro – “Fidel Castro è morto”, il presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, ha rilasciato una dichiarazione che va contro ciò che hanno espresso la maggior parte dei politici il mondo, tra cui molti del proprio paese.

Donald Trump ha chiamato Fidel “brutale dittatore” che ha lasciato in eredità “di plotoni d’esecuzione, i furti, le sofferenze inimmaginabili, la povertà e la negazione dei diritti umani fondamentali”.

fidel-castro-en-santiago-de-cuba1

Trump ha detto che il suo “governo farà tutto il possibile perché il popolo cubano possono finalmente iniziare il loro cammino verso la prosperità e la libertà. Mi unisco cubano-americani che mi hanno sostenuto durante la campagna presidenziale, tra cui 2506 Associazione di Veterani –Leggi Baia dei Porci mercenari: ndr- che mi ha dato il loro sostegno, con la speranza che un giorno vedere presto una Cuba libera “.

Poi, il vice presidente eletto, Mike Pence, twittato una frase non meno brutale: “Il tiranno Castro è morto. Nuove albe di speranza. Noi stare con gli oppressi popolo cubano per una Cuba libera e democratica. Viva Cuba Libre! “

16-__gallery_display

Non ho mai pensato che avrei scritto nello stesso anno due lettere a diversi presidenti degli Stati Uniti. Nella mia lettera a Obama dopo il suo discorso in Gran Teatro dell’Avana Alicia Alonso, ho considerato le nostre differenze, ho spiegato molto chiaro le mie opinioni su di esso, ma ero rispettoso e cortese a un uomo che almeno ha mantenuto compostezza diplomatica nel suo rapporti con Cuba.

In questa opportunità, riconosco che ho motivare situazioni diverse, hai scelto il peggiore giorno per parlare di Fidel Castro nei termini in cui lo ha fatto, e tacere di fronte tali dichiarazioni, sarebbe come accettare i loro attacchi e guardare altrove, mentre io rimango di ginocchia.

HAB01. LA HABANA (CUBA) 26/11/2016.- Cientos de jóvenes cubanos participan de una concentración en la Universidad de La Habana hoy, sábado 26 de noviembre de 2016, para recordar al líder de la revolución cubana Fidel Castro, quien falleció en la noche de ayer a la edad de 90 años, en La Habana (Cuba). EFE/ALEJANDRO ERNESTO

Cientos de jóvenes cubanos participan de una concentración en la Universidad de La Habana para recordar al líder de la revolución cubana Fidel Castro

Quando oggi all’alba ho incontrato la notizia della morte del Comandante in Capo Fidel Castro Ruz, il mondo era privo di significato per alcuni secondi, è il senso di chi mai aspettato di vivere un momento come quello. Molti cubani dentro che incontro, avrebbe preferito consegnare anni della nostra vita, o morire prima, per il solo fatto di mantenere in vita più a lungo Fidel. Non è il fanatismo, è l’amore.

Prima di lasciare la mia casa, mi sono seduto con mio figlio che era ancora addormentato e osservò il suo respiro, pensando che sarebbe doveroso affrontare un mondo senza Fidel. La sua storia sarà diversa dalla mia, perché non si sente nei suoi discorsi, non dovrete andare alla Plaza della Rivoluzione e dire addio come noi marciamo insieme, non può godere sua barba, le olive uniforme verde, ad eccezione di quanto siamo in grado di dimostrare, ma ancora, ho lasciato la mia casa sicuro che mio figlio amerà a Fidel, perché Fidel è incarnato in ognuno di noi.

pueblo-cubano-llora

Quando alle 8 della mattina ho visto il suo tweet e ho pensato l’assurdità del suo contenuto, e anche risposto alla sua versione ufficiale. Con il corso della giornata arrivarono loro dichiarazioni infelici, e con essi, la necessità di rispondere dal più profondo dolore di un bambino, a scapito di un genitore.

Mr. Trump, non sai Fidel Castro, non si sa nulla della storia di Cuba e mostrare le loro parole assurde e offensive, ti comporti come una marionetta della politica più meschina come un uomo goffo, assurdo, e solo indovinare che George W. Bush, avrebbe potuto essere solo una prova generale per quello che il mondo soffrirà durante il suo mandato.

La sua dichiarazioni sono irrispettosi con un popolo che amano e soffrono la perdita del suo leader storico, le sue dichiarazioni non tengono conto l’onore di base e rispetto che dovrebbe esistere tra gli opposti. Si può essere certi che il popolo di Cuba non dimenticherà le sue parole e tenerne conto in ogni passo che facciamo con la sua amministrazione. Non pensate che abbiamo paura delle loro azioni o le loro follie, in cui viviamo le maggiori esigenze causate dall’impero, siamo disposti a una convivenza pacifica e rispettosa, ma noi siamo di persone che venerano i loro morti, li difendiamo con ossa e la pelle, il prezzo è necessario pagare anche le molestie della sua amministrazione, che si presenta come un preludio alla caduta dell’Impero.

Chiamando il nostro Fidel come brutale dittatore, mi ricordo di Ruben Martinez Villena, quando in piedi di fronte il dittatore Gerardo Machado ha scoperto un ruvido, selvatico, ignaro del comunismo, e una minaccia per l’America Latina l’uomo. Pertanto, penso che non c’è altra figura che come voi merita di essere menzionato nello stesso modo in cui il tiranno: Asino con Artigli!!

fidel

Fidel vive e vivrà nella sua gente, Fidel illuminare il cammino della nostra rivoluzione, una rivoluzione che sará ogni giorno più giusta, più umana, internazionalista, e più proletaria. Voi solo possibile costruire capricci dalla sua sedia presidenziale e prendere decisioni tratto di penna, che solo faranno piú forti.

Mi creda, non c’è piacere meglio que finire dicendo che Cuba è e sarà un popolo di Patria o Muerte, e che noi saremo con Fidel. Hasta la Victoria Siempre!!!!!

Anuncios

Publicado el 11/29/2016 en Cuba y etiquetado en , , , , , , . Guarda el enlace permanente. 1 comentario.

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s

A %d blogueros les gusta esto: